347 4704632 fiori@domitillabaldeschi.it

Fiori per Ogni Mese dell'Anno

Fiori del Mese e Loro Significato

maggio 2021 > Peonia

Le peonie sono tra i fiori più amati, profumati e apprezzati tra le fioriture di primavera. Esistono più di tremila specie ed è di origine Cinese. Nelle epoche Ching e Ming, grazie alla passione degli imperatori cinesi per le peonie, questi fiori divennero il principale motivo decorativo sulle porcellane. Un'altra curiosità, i suoi petali sono commestibili, puoi utilizzarli per aromatizzare il tè o crudi in insalata.

aprile 2021 > Fiori di pesco

Il Pesco è un albero originario della Cina, dove è considerato simbolo d'immortalità, ed i cui fiori meravigliosi sono stati celebrati da poeti, pittori e cantanti. Fu portato per la prima volta in Europa da Alessandro Magno che, durante le numerose spedizioni in Medio-Oriente, aveva notato la bellezza di questa pianta. Regalare fiori di pesco è segno di ammirazione e profonda riconoscenza.

marzo 2021 > Magnolia

La Magnolia simboleggia la dignità e la perseveranza. “La Magnolia, solitaria nel cortiletto inverdito di muschi, insaporava del suo profumo, il silenzio notturno, possente di mollezza nella notte, contro il grande elce austero, tutta molle della sua cerea carne.” - Forse che sì forse che no -Gabriele D'annunzio

gennaio 2021 > Bucaneve - Galanthus Nivalis

La fioritura del piccolo bucaneve color bianco crema è una delle prime a segnalare l'inizio precoce della primavera. Il bucaneve è ritenuto simbolo di speranza e di consolazione, di passaggio dal dolore a un nuovo inizio per via dello sbocciare di alcune sue specie quando il clima è ancora freddo; appena la temperatura si alza, diffonde un dolce profumo simile a quello del miele.

novembre 2020 > Amaranto

"L’amaranto è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Amarantacee originaria del centro e sud America diffusa allo stato spontaneo in tutte le zone caratterizzate da un clima caldo. E' una pianta spontanea commestibile che può essere facilmente coltivata come ortaggio per il consumo delle foglie e dei semi le cui proprietà fitoterapiche sono riconosciute fin dai tempi antichi.Il fiore è molto durevole sia sulla pianta sia quando viene reciso. E' l’ultimo regalo dell’autunno. Gli antichi avevano associato questo fiore agli onori supremi cingendone la fronte degli dei.

ottobre 2020 > Anemone Giapponese

L’anemone giapponese o anemone d’autunno è una bulbosa perenne di facile coltivazione.E' originario dell’oriente e il nome deriva dal greco Anemos, che significa vento: i delicati fiori sembrano aprirsi sotto una brezza leggera, ma hanno la vita breve come un alito di vento.

settembre 2020 > Cosmos o Cosmea

E' una pianta annuale, originaria dell'America centro meridionale, spesso chiamata astro del Messico. Fiorisce dall’estate fino a settembre inoltrato e ama i luoghi soleggiati riparati dai venti. I fiori di Cosmos simboleggiano tranquillità, modestia ed integrità, ma spesso sono anche considerati simbolo dell'amore. Curiosità: Tutte le parti della pianta sono velenose e quindi tossiche se ingerite."

agosto 2020 > Stella Alpina

La Leontopodium alpinum è una pianta erbacea alpina, che cresce principalmente su terreni rocciosi e ostili, situati ad alta quota. I fiori della stella alpina sono inconfondibili per la loro forma e per il loro colore bianco neve. La pianta della stella Alpina è molto resistente ed è costantemente sottoposta a sbalzi termici e condizioni climatiche ostili. Sopporta i lunghi geli invernali delle Alpi, così come la forte esposizione al sole e ai raggi ultravioletti a cui si è maggiormente esposti in alte quote. La stella alpina è un fiore raro e simbolo delle Alpi. Viene protetto su tutto l’arco alpino e non può essere raccolto nel suo ambiente naturale. Le stelle alpine vengono coltivate in un ambiente più simile possibile a quello naturale per creare estratti ed oli naturali per il corpo.

luglio 2020 > Lavanda

La Lavandula officinalis è un arbusto sempreverde piuttosto rustico e appartiene alla famiglia delle Labiatae, piante aromatiche per eccellenza. E’ Originaria della zona mediterranea, cresce spontanea nelle zone collinari, fino ai 1000metri, anche in luoghi aridi e sassosi. Curiosità: il nome viene dal latino lavare, perché nell'antichità si impiegava a scopo igienico: un impiego legato al profumo, ma anche alla sua azione antisettica. La lavanda è una pianta medicinale nota da secoli, giunta da noi attraverso le Alpi. E’ entrata a far parte della tradizione popolare grazie al suo delicato, fresco e persistente profumo.

giugno 2020 > Bocca di Leone

E’ una pianta sempreverde della famiglia delle Plantaginaceae. Nasce come pianta perenne ma oramai viene coltivata come se fosse annuale. La fioritura avviene dal mese di giugno fino all’arrivo dell’autunno e si accompagna ad un dolce profumo. I fiori sono di colore giallo, fucsia, bianco o rosso, ma possono essere anche variopinti. Sono lunghi non più di 5-6 cm. Questo fiore è noto in fitoterapia per le sue numerose proprietà curative. Si utilizzano fiore e foglie per preparare decotti e infusi.

maggio 2020 > Violaciocca - Matthiola

La Violacciocca produce fiori profumati che compaiono da maggio ad agosto a seconda della specie, la fioritura è abbondante. È una pianta rustica, cespugliosa e coltivata per lo più come annuale e biennale, perché non sopporta bene il freddo. Il suo significato è la bellezza durevole.